- La galleria d’arte online per comprare opere d’arte moderna e contemporanea in modo sicuro -
+39 081.818.63.25 (9.30 – 13.00 / 15.00 – 19.00)
info@morraartstudio.com
Investire arredando i propri spazi 
Investire in arte arredando i propri spazi 
Profondamente legato alla pittura ottocentesca, Michele Cascella (Ortona il 7 settembre 1892 Milano il 31 agosto 1989) è stato un esponente del paesaggismo crepuscolare italiano, che ha mutato nel tempo la propria tavolozza e le vedute panoramiche per divenire il cantore di un'Italia marina, seducente, dai colori accesi. Con il fratello Tommaso, impara a dipingere del padre Basilio e nel 1907 i fratelli espongono nelle sale della Famiglia Artistica Milanese per tentare poi, nel 1909, l'avventura parigina, con una mostra, sempre a quattro mani, alla Galleria Druet di Parigi e partecipando nello stesso anno al Salon d'Automne. Nel 1911, seguendo un preciso disegno volto ad essere presente nelle capitali artistiche dell'epoca, organizza una mostra di disegni a pastello nel Ridotto del Teatro dell'Opera di Roma. Tra il 1914 ed il 1915 collabora a La Grande Illustrazione pubblicata dal padre Basilio con disegni ed illustrazioni grafiche, esponendo nel 1917 al Salone dell'Associazione della Stampa e nella Galleria Centrale d'arte a Milano. A Roma, nel 1919, allestisce una personale alla Galleria Bragaglia, dove conosce Carlo Carrà che favorisce il trasferimento della mostra stessa alla galleria Lidel di Milano, città in cui risiede dal 1920 e nella quale ha intense frequentazioni intellettuali, in particolar modo con il poeta Clemente Rebora, dal quale sarà ispirato per la stesura di alcuni paesaggi. Dal 1928 al 1942 è presente a tutte le edizioni della Biennale d'arte di Venezia, all'interno della quale, nel 1948, gli viene dedicata una personale. La svolta colorista si ha a partire dal 1938, anno in cui prende la residenza a Portofino che diviene soggetto prediletto dei suoi dipinti. Nel corso della carriera non disegna l'approccio ad altri media espressivi, quali il mosaico (stazione di Messina Marittima, 1937-1938). Negli anni 1950 realizza per la Società ceramica italiana di Laveno realizza una quarantina di disegni "L'Italia vista da Michele Cascella" utilizzati per il decoro di sontuosi servizi da tavola . Si moltiplicano le mostre a Parigi, nell'America del Sud e negli Stati Uniti, dove si stabilirà, in California, senza mai perdere l'assidua frequentazione del suo Paese d'origine.
Condividi questa scheda:
Se sei interessato all'artista, puoi trovare le opere di Michele Cascella sul nostro sito.
Se interessato a conoscere prezzi, quotazioni o quali opere di Michele Cascella saranno in esposizione presso la Galleria d'Arte Contemporanea Morra Arte Studio non esitare a contattarci.
Articoli e news correlati

Il Giornale

48a edizione
Collettiva di fine anno 2022 Fri, 25 Nov 2022 08:00:00 GMT

ArtsLife

estetica
Michele Cascella – Taxco Sat, 18 Jul 2015 07:00:00 GMT

Il giornale dell'Arte

TeleAesse

XXII edizione

Oggi Roma
Collettiva di Fine Anno 2022 Sat, 26 Nov 2022 06:03:13 GMT

Personaggi Pescara

Arte.go

Michele Cascella

Tra i piu grandi interpreti della tradizione della pittura italiana di paesaggio.

Campo di Papaveri

Serigrafia polimaterica su carta
Tiratura limitata
Vai alla scheda

Mattutina di primavera

Serigrafia polimaterica su carta
Tiratura limitata
Vai alla scheda

Papaveri Rossi

Serigrafia materica su carta
Tiratura limitata
Vai alla scheda

Omaggio a Ortona

Opera pubblicata in copertina sul Bolaffi

Tecnica mista su cartone intelato
Opera unica
Vai alla scheda
Morra Arte Studio -  info@morraartstudio.com -  tel. +39 081.818.63.25 - Via G. Matteotti, 1 Qualiano ( NA ) ITALY -  P.Iva (Vat) 03053260646
WhatsApp
it_IT
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram