- La galleria d’arte online per comprare opere d’arte moderna e contemporanea in modo sicuro -
+39 081.818.63.25 (10:00 – 13.00 / 15.30 – 19.00)
info@morraartstudio.com
Investire arredando i propri spazi 
Investire in arte arredando i propri spazi 
Ballon Rabbit

Ballon Rabbit

10 Maggio 2024


Ballon Rabbit

Questa scultura è basata sull'opera originale dell'artista visivo americano Jeff Koons, realizzata in zinco e alluminio con strati di vernice di alta qualità, edizione limitata in 500 esemplari.
Ogni scultura ha il suo numero univoco inciso sotto il piede.
L'opera viene spedita nella sua box originale, accompagnata dal certificato di autenticità dell’Edition Studio Art di Amsterdam.

Rabbit è una serie del 1986 di tre sculture identiche in acciaio inossidabile di Jeff Koons.
Una delle edizioni di Rabbit è l'opera più costosa venduta da un artista vivente all'asta.
Nel maggio del 2019 la scultura è stata venduta all'asta per 91,1 milioni di dollari, stabilendo il record di vendita all'asta per un'opera d'arte di un artista vivente.
L'opera, che è stata venduta dall'asse ereditario del defunto editore S. I. Newhouse, era una di una serie di tre (più una prova d'artista) e l'ultima ancora in mani private.
In seguito è emerso che il mercante d'arte Robert Mnuchin ha acquistato l'opera per il miliardario gestore di fondi speculativi Steven A. Cohen.

Nella vendita iniziale dell'opera, la mercante d'arte di Koons, Ileana Sonnabend, ha conservato una copia e venduto le altre due per $40.000 ciascuna al magnate della pubblicità Charles Saatchi e al pittore Terry Winters.
Nel 1991, Saatchi vendette il pezzo al collezionista americano Stefan Edlis per $945.000. Nello stesso periodo, Larry Gagosian intermediò l'affare tra Winters e Newhouse, per $1 milione.
Nel 2011, ad Abu Dhabi Art, Gagosian lo ricordò come il suo affare d'arte preferito e "la transazione che spicca di più".
Gagosian si rammaricò di non essere riuscito ad acquistare il pezzo lui stesso, affermando che era "un prezzo sorprendente all'epoca, un milione di dollari".

Dopo la morte di Sonnabend nell'ottobre 2007, i suoi eredi vendettero la sua copia del pezzo come parte di un pacchetto di opere d'arte per 400 milioni di dollari a GPS Partners - costituita dai mercanti d'arte Philippe Ségalot, Lionel Pissarro e Franck Giraud, per conto di un consorzio di collezionisti tra cui Carlos Slim, Sammy Ofer, François Pinault e la famiglia Al Thani al potere in Qatar.

Nel 2000, la copia di Rabbit di Edlis fu donata parzialmente al Museum of Contemporary Art di Chicago, dove è ancora esposta.
L'altra copia di Rabbit fa parte della collezione permanente di The Broad a Los Angeles, dove è esposta al pubblico come parte della collezione di opere di Koons del museo.
Condividi questo Articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Morra Arte Studio -  info@morraartstudio.com -  tel. +39 081.818.63.25 - Via G. Matteotti, 1 Qualiano ( NA ) ITALY -  P.Iva (Vat) 03053260646
WhatsApp
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram