- La galleria d’arte online per comprare opere d’arte moderna e contemporanea in modo sicuro -
+39 081.818.63.25 (9.30 – 13.00 / 15.00 – 19.00)
info@morraartstudio.com
Investire arredando i propri spazi 
Investire in arte arredando i propri spazi 
Gianni Dova
Aderisce al movimento della "Pittura Nucleare" e realizza quadri che lo si avvicinano al Surrealismo con richiami ai lavori di Max Ernst.

Figure

Informazioni aggiuntive

Altezza

93

Larghezza

79

Tecnica

Serigrafia materica su carta

Tipo Edizione

Tiratura limitata

Tiratura dell'opera multipli

100

350,00

Disponibile

Condividi questa scheda:
Richiedi ulteriori informazioni sull'opera 

Figure

 dell'artista 
Gianni Dova
Contattaci subito
Usando la Chat WhatsApp
in basso a destra
Oppure scrivici attraverso questo modulo


    (Inviando il presente modulo si accetta implicitamente la nostra Privacy Policy. Il suo indirizzo email sarà utilizzato esclusivamente per rispondere alla Sua richiesta e non ceduto a terzi in alcun modo.

    Gianni Dova

    Figure

     : Quotazioni e Prezzi aggiornati.
    Se desideri acquistare questa: 
    Serigrafia materica su carta, Tiratura limitata, anno
    o vuoi più informazioni sull'opera d'arte, non esitare a contattarci.
    Anteprima proporzioni dell'opera 

    Figure

     di 
    Gianni Dova
    Come acquistare
    Siamo lieti del tuo interesse per quest'opera d'arte. Ti forniamo questo breve testo guida nel caso fossi interessato ad acquistarla.
    Ti ricordiamo che puoi acquistare anche scrivendoci via email (info@morrartstudio.com), o contattandoci via telefono o WhatsApp (339 80 10 001) o venendo fisicamente a visitarci.

    PREZZO
    Se il prezzo è visibile nella scheda dell'opera puoi cliccare "AGGIUNGI AL CARRELLO" e procedere al pagamento su piattaforma esterna sicura Stripe, via Bonifico attraverso le coordinate fornite in fase di acquisto e con spedizione via Corriere Assicurato (o ritiro in sede).

    Se il prezzo non è visibile puoi utilizzare l'apposito modulo cliccando qui sopra su "Richiedi informazioni sull'opera..." oppure contattandoci telefonicamente o via WhatsApp attraverso questo numero 339 80 10 001.

    SPEDIZIONI
    Le spedizioni sono assicurate, per maggiori informazione non esitare a contattarci.

    PAGAMENTI Accettiamo pagamenti attraverso le principali Carte di Credito o Bonifico Bancario.

    Le transazioni dei pagamenti online avvengono su piattaforma esterna sicura dedicata Stripe).

    Morraartstudio.com è protetto da protocollo HTTPS (Hypertext Transfer Protocol Secure).

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Gianni Dova nasce a Roma l'8 gennaio 1925, da padre di origine piemontese e madre tedesca e fa i primi studi nel Collegio gesuita San Leone Magno. A 16 anni si trasferisce con la famiglia a Milano, dove frequenta il Liceo Artistico di Brera con l'intenzione di passare poi alla Facoltà di Architettura del Politecnico. Durante la guerra, inseritosi nell'ambiente bohemien creatosi attorno all'Accademia di Brera, conosce e frequenta gli artisti che si riunivano nei caffè letterari e che avevano come punto di riferimento il giornale Corrente, edito da Ernesto Treccani. Nel 1945 si sposa con Maria Grazia della Valle e s'iscrive all'Accademia di Belle Arti di Brera. Aderisce al Manifesto del realismo e, con i colleghi Renato Guttuso, Emilio Vedova, Renato Birolli, Ennio Morlotti, Bruno Cassinari e Giuseppe Migneco, considera l'opera di Pablo Picasso, Guernica, come simbolo della lotta degli artisti contro la barbarie della guerra. Gianni Dova viene subito apprezzato per i suoi e tiene la sua prima personale alla Galleria del Cavallino di Venezia ed alla Galleria del Naviglio a Milano. Nel 1947 il pittore aderisce al Movimento Spazialista con Lucio Fontana, Roberto Crippa, Giorgio Kaisserlian, Beniamino Joppolo e altri diventando uno dei protagonisti di questo movimento cresciuto intorno alla Galleria del Naviglio di Carlo Cardazzo. Nel 1950 Gianni Dova, distaccandosi dalla pittura di Astrazione Geometrica, prende parte alla mostra del MAC assieme a Vedova, Crippa, Fontana e Soldati. L'anno successivo, nel 1951, l'artista sostiene lo Spazialismo e ne sottoscrive i diversi manifesti tra cui il Manifesto dell'Arte Spaziale, Lo Spazialismo e l'arte Italiana del secolo XX ed il Manifesto del Movimento Spaziale per la Televisione 1952. In seguito, Gianni Dova con il suo stile sempre in evoluzione, aderisce al movimento della Pittura Nucleare con Enrico Baj e Sergio Dangelo e realizza quadri che lo si avvicinano al Surrealismo con richiami ai lavori di Max Ernst. Nel 1954 espone alla Biennale di Venezia prima di trasferirsi a Parigi, raggiungere poi Anversa, dove apre uno studio per poi tornare ancora a Parigi dove espone al Palais des Beaux-Arts, a cui seguono grandi mostre internazionali in tutta Europa negli anni Sessanta e Settanta. Gianni Dova, muore a Pisa il 14 Ottobre del 1991, lasciando il suo segno artistico nella grafica, nella pittura, nella scultura, nella ceramica e nella decorazione murale.
    Altre opere dell'artista 
    Altre opere di 
    Morra Arte Studio -  info@morraartstudio.com -  tel. +39 081.818.63.25 - Via G. Matteotti, 1 Qualiano ( NA ) ITALY -  P.Iva (Vat) 03053260646
    WhatsApp
    it_IT
    linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram