- La galleria d’arte online per comprare opere d’arte moderna e contemporanea in modo sicuro -
+39 081.818.63.25 (10:00 – 13.00 / 15.30 – 19.00)
info@morraartstudio.com
Investire arredando i propri spazi 
Investire in arte arredando i propri spazi 
Mimmo Rotella
L'inventore della tecnica del décollage, caratterizzata dallo strappo di manifesti pubblicitari affissi nelle strade.

Gli uomini preferiscono le bionde

Dècollages su carta di Mimmo Rotella proveniente dal libro: “MARILYN Bellezza eterna”, di Mimmo Rotella e Alda Merini. Questo celebre Dècollages è abbinato ad una Poesia inedita di Alda Merini, proprio come tutti gli altri Dècollages presenti nel libro; tiratura: 199 esemplari, tutti firmati e numerati. Da sempre musa ispiratrice di Rotella, Marilyn rappresenta non solo per lui, ma per tutto il mondo, il mito-icona di un'epoca, destinata a rimanere immortale.

Informazioni aggiuntive

Altezza

50

Larghezza

70

Tecnica

Seridecollage su carta con poesia di Alda Merini

Tipo Edizione

Tiratura limitata

Tiratura dell'opera multipli

199

Anno

2005

Scopri di più su Klarna
Paga in 3 rate senza interessi 
Vai al checkout e scegli Klarna
Inserisci i dati della tua carta di debito o credito
Paghi in modalità sicura tramite piattaforma Klarna
La prima rata sarà addebitata dopo l'evasione dell'ordine, le 2 restanti ogni 30 giorni.
Nota: per alcuni acquisti potrebbe essere richiesto un pagamento iniziale più elevato. Tutte le informazioni nei Termini di Paga in 3 rate.
Richiedi ulteriori informazioni sull'opera 

Gli uomini preferiscono le bionde

 dell'artista 
Mimmo Rotella


    (Inviando il presente modulo si accetta implicitamente la nostra Privacy Policy. Il suo indirizzo email sarà utilizzato esclusivamente per rispondere alla Sua richiesta e non ceduto a terzi in alcun modo.

    Aggiungi alla tua lista dei preferiti
    Condividi questa scheda:
    Contattaci subito
    Usando la Chat WhatsApp
    in basso a destra
    Mimmo Rotella

    Gli uomini preferiscono le bionde

     : Quotazioni e Prezzi aggiornati.
    Se desideri acquistare 
    Seridecollage su carta con poesia di Alda Merini, Tiratura limitata, anno 2005
    o vuoi più informazioni sull'opera d'arte, non esitare a contattarci.
    Anteprima proporzioni dell'opera 

    Gli uomini preferiscono le bionde

     di 
    Mimmo Rotella
    Come acquistare
    Siamo lieti del tuo interesse per quest'opera d'arte. Ti forniamo questo breve testo guida nel caso fossi interessato ad acquistarla.
    Ti ricordiamo che puoi acquistare anche scrivendoci via email (info@morrartstudio.com), o contattandoci via telefono o WhatsApp (339 80 10 001) o venendo fisicamente a visitarci.

    PREZZO
    Se il prezzo è visibile nella scheda dell'opera puoi cliccare "AGGIUNGI AL CARRELLO" e procedere al pagamento su piattaforma esterna sicura Stripe, via Bonifico attraverso le coordinate fornite in fase di acquisto e con spedizione via Corriere Assicurato (o ritiro in sede).

    Se il prezzo non è visibile puoi utilizzare l'apposito modulo cliccando qui sopra su "Richiedi informazioni sull'opera..." oppure contattandoci telefonicamente o via WhatsApp attraverso questo numero 339 80 10 001.

    SPEDIZIONI
    Le spedizioni sono assicurate, per maggiori informazione non esitare a contattarci.

    PAGAMENTI Accettiamo pagamenti attraverso le principali Carte di Credito o Bonifico Bancario.

    Le transazioni dei pagamenti online avvengono su piattaforma esterna sicura dedicata Stripe).

    Morraartstudio.com è protetto da protocollo HTTPS (Hypertext Transfer Protocol Secure).

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Mimmo Rotella nasce a Catanzaro il 7 ottobre 1918, la sua figura è legata al movimento del Nouveau Réalisme e della Pop Art internazionale.
    Nel 1945 è a Roma dove frequenta la giovane avanguardia costituita dagli esponenti del Gruppo Forma 1: Carla Accardi, Ugo Attardi, Pietro Consagra, Piero Dorazio, Mino Guerrini, Achille Perilli, Antonio Sanfilippo e Giulio Turcato.
    Dopo le prime sperimentazioni, inizia a creare quadri astratto/geometrici ispirati ad opere di Piet Mondrian e Vasilij Kandinskij.
    Nel 1953 matura che la pittura non è più il mezzo adatto ad esprimere la propria poetica e vive quella che lui stesso definisce come "illuminazione Zen": riscopre il manifesto pubblicitario come espressione artistica.
    È la nascita del décollage: l'artista rimuove pezzi di manifesti pubblicitari strappati rielaborandoli.
    Espone quindi per la prima volta il "manifesto lacerato".
    Utilizza anche la faccia opposta dei manifesti creando composizioni astratte : le retro d'affiches.
    Alla fine dei '50 inizia ad inserire nei décollages iniziano dettagli figurativi.
    Nel '60 aderisce al movimento del Nouveau Réalisme, insieme fra gli altri a: Christo, Yves Klein, Tinguely, Spoerri, César, Niki de Saint Phalle e Arman.
    Qui comincia assemblages e ready-made utilizzando oggetti come tappi di bottiglia, corde, tappi, vimini e tagli di stoffa presi da rigattieri, pratica che lo avvicina alla Pop Art britannica e a quella statunitense.
    Dall’inizio degli anni sessanta, la presenza dei divi della musica e del cinema quali Elvis Presley, Liz Taylor, Marilyn Monroe e Marlon Brando, caratterizzano si suoi décollage. Si intensifica quindi il suo rapporto con l’America partecipando ad esposizioni personali e collettive come "The Art of Assemblage" al museo di arte moderna di New York, alla Galeria Bonino di Buenos Aires nell’estate del 1962, "New realists", Sidney Janis Gallery New York.
    Nel 1964 espone alla Biennale di Venezia con una sala personale. Si trasferisce a New York, verso la fine del 1967 dove conosce Andy Warhol.
    Nei primi dei '70 sperimenta la creazione di opere modificando pagine pubblicitarie di magazine usando solvente trasformandole in impronte (frottage) o cancellandole (effaçage).
    Negli '80 compone usando manifesti pubblicitari ricoperti da fogli monocromi. Realizza imponenti tele in acrilico per il cinema, per gli studi Cinecittà 2 di Milano. Partecipa alla seconda Biennale dell'Avana. In quegli anni, ispirandosi al graffitismo, crea le "sovrapitture" intervenendo con la pittura su manifesti strappati ed affissi su supporti, disegnando scritte ed elementi come quelli che si vedono sui muri cittadini.
    Nel '90 espone alla mostra "Art et Pub" nel Centro Georges Pompidou di Parigi e al museo di arte moderna di New York, alla mostra "High and Low".
    Sempre in quegli anni viene insignito del titolo di Officiel des arts et des Lettres dal ministero della Cultura francese. Espone al museo Guggenheim di New York nel 1994 per la mostra "The Italian Metamorphosis 1943-1968 ", poi di nuovo al Centro Pompidou in occasione di "Face à l'Histoire". Nel '96 organizza "Art and Film since 1945: Hall of mirrors" al Museum of Contemporary Art di Los Angeles, una mostra itinerante che tocca varie tappe in tutto il mondo.
    Nel '98, dedica il ciclo di lavori "Felliniana" Federico Fellini.
    Nel 2000 nasce la Fondazione Mimmo Rotella che ha seguito l’artista negli ultimi cinque anni di vita, supportando l'artista nelle sue attività, nell’organizzazione di eventi e mostre, e nella pubblicazione.
    Pubblica una seconda autobiografia: L’ora della lucertola. Rotella riceve la laurea honoris causa in Architettura dall'Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria. Il regista Mimmo Calopresti gira un documentario su Rotella intitolato proprio "L’ora della lucertola".
    Rotella si spegne a Milano l'8 gennaio del 2006 a 87 anni, ancora in piena attività.
    Altre opere dell'artista 
    Altre opere di 
    Morra Arte Studio -  info@morraartstudio.com -  tel. +39 081.818.63.25 - Via G. Matteotti, 1 Qualiano ( NA ) ITALY -  P.Iva (Vat) 03053260646
    WhatsApp
    chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram